L’ ANSIA è un emozione universale che non sarebbe di per sé, inadeguato provare, in quanto rappresenta una componente necessaria della risposta dell’organismo allo stress.

L’ansia, non ha sempre caratteristiche risposte negative.

Quando l’ansia viene considerata patologica?

L’ansia viene considerata patologica quando disturba, in misura più o meno notevole, il funzionamento psichico globale determinando una limitazione nella vita della persona.

Esistono sostanzialmente due condizioni in cui l’ansia può non essere non naturale:

  • Quando la risposta ansiosa è esagerata e disfunzionale rispetto agli stimoli che l’hanno provocata
  • Quando lo stato ansioso compare in assenza di uno stimolo scatenante.

Sono disturbi d’ansia gli attacchi di panico, le ossessioni e compulsioni (rituali..), le fobie (da insetto, oppure la paura di parlare in pubblico, vomitare, sudare ,arrossire), ansia generalizzata (ovvero la preoccupazione rispetto a tutto) disturbo post traumatico ( in seguito a eventi stressanti).

Quali sono i sintomi?

  • Sintomi emotivi: sentirsi nervoso, irritabilità paura di morire, paura di perdere il controllo, paura di non riuscire a affrontare le situazioni, difficoltà di addormentarsi, difficoltà di concentrazione, allarmarsi in modo esagerato.
  • Sintomi organici: dispnea e sensazione di soffocare, palpitazioni eccessive tachicardia, tremori, bocca secca, sudorazione, vertigini/sensazioni di sbandamento, nausea e talvolta vomito, nodo alla gola, brividi.

Come si possono curare ed alleviare i sintomi?

Per alleviare i sintomi dell’ansia, oltre all’eventuale utilizzo di farmaci, si può partire regolando la propria alimentazione togliendo in primis tutte le sostanze che attivano l’organismo, come il thè il caffè  lo zucchero. 

Imparare delle tecniche di rilassamento e utilizzare delle regole di igiene del sonno se ci sono problemi nell’addormentarsi e o mantenere il sonno.

Ad esempio è fondamentale non guardare film che spaventano e che attivano la nostra attenzione, bere una camomilla e fare delle tecniche di rilassamento.

La PSICOTERAPIA può aiutare a comprendere e a ridurre lo stato ansioso

Aiuta a capire quali sono le situazioni che normalmente generano ansia.

Si lavora sull’emozione dell’ansia e sui pensieri che si attivano mentre noi proviamo ansia, si può inoltre utilizzare la tecnica dell’EMDR.

Tecnica EMDR

Questa tecnica non solo offre l’ occasione di rielaborare traumi del passato, ma anche aiuta a potenziare le capacità e le risorse personali, per affrontare le sfide della vita quotidiana con serenità e sicurezza, senza sentirsi in balia di sintomi di ansia.

Il lavoro psicoterapeutico prevede la rielaborazione di tutte quelle esperienze angoscianti legate alla storia della persona e che possono essere causa della sintomatologia dell’ansia.

Si lavora sul ricordo delle prime volte che si è provato ansia e le volte peggiori, in modo da desensibilizzare e neutralizzare queste reazioni.


Per un primo colloquio

Contattare Center Terapy, Via Silvio Pellico, 3 – Castel d’Azzano (Verona)

  • Telefonicamente allo 0459-236899
  • Via mail scrivendo a center.terapy@gmail.com

Oppure direttamente la Dott.ssa Sarah Carcerieri: 340-0859626

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *